MULINO DEL MURO 

È probabilmente il mulino più vecchio della Val d’Arzino.

Sorse accanto al porto delle zattere in Località Pontaiba, sul Torrente Arzino.

L’acqua dei Torrenti Cosa e Arzino, per il territorio della giurisdizione era proprietà dei Savorgnan: nessuno poteva pescare o erigere mulini senza la licenza del Conte.

Inizialmente si chiamava Mulin dal Mar e già si hanno sue notizie nel 1303 quando apparteneva alla Chiesa di Flagogna.

Nel 1671 il mulino aveva quattro ruote “per macinar a minutto et un’altra rotta con toffo per macinar a formanto, col sito già dove era il Follugno et Siega”.

Nel 1928 passò in gestione della Famiglia Nori Giovanni, che vi macinava mais e manteneva efficiente la moderna segheria.

Le macine di pietra tonda erano costantemente ravvivate dal valente Giuseppe Marin il Bepo di Gjalina, specialista in bocciardatura.

A metà degli anni ‘30 l’Ing. Margarita,installò una turbina per la produzione di energia elettrica (30 - 60 Kw), che fornì corrente a Flagogna, e alla borgata di Pontaiba. Il mulino cessò l’attività nel 1956 e attualmente è allo stato di rudere.

  • w-facebook
  • Twitter Clean
  • w-googleplus

​© 2018 S.O.M.S.I. Pinzano

Realizzato da F. Curridor
CREDITI

IL PROGETTO