Riconversione bosco-prato

L’Amministrazione del Comune di Pinzano al Tagliamento, con questo progetto, si pone l'obbiettivo di recuperare aree pubbliche di proprietà comunale nella pedemontana pordenonese. Si tratta di terreni attualmente incolti soggetti ad un processo di rinvigorimento della vegetazione spontanea che rende sempre più difficile la fruizione degli stessi, con tutte le conseguenze del caso in termini di prevenzione e tutela dell' incolumità pubblica, oltre che di disvalore paesaggistico.
 
Il progetto di riconversione bosco-prato portato avanti attraverso la creazione di un economia locale auto-sostenibile dell’Architetto Andrea Bernava consiste nella creazione di una filiera corta virtuosa con un’ azienda locale che mantenga quattro dei principali siti di interesse comunali: il Colle del castello di Pinzano, il Col Pion con il Sacrario Germanico, l'area della confluenza tra Arzino e Tagliamento in Pontaiba ed il parco del Mulino di Borgo Ampiano.
Dopo l'iniziale fase di riconversione attraverso la rimozione del bosco di neo formazione successivo all'abbandono prevalente delle pratiche agricole che caratterizza il nostro territorio, si trova ora nella fase del mantenimento a cui seguirà quella del restauro paesaggistico.


Si tratta di un progetto sperimentale che ha destato molta curiosità per la sua attenzione non solo alla fase del taglio, ma anche alla progettazione del successivo mantenimento. In tal senso particolarmente innovativo è lo studio fatto sull’utilizzo della capra come fulcro del mantenimento, con un attenzione particolare alla creazione di un’ economia locale di filiera corta. Gli animali sono infatti quelli dell’ Azienda Agricola Capramica di Pinzano al Tagliamento e si occupano della manutenzione delle aree di maggior pendenza, lasciando invece allo sfalcio meccanico la conservazione a prato delle superfici planiziali, da cui trarre successivamente foraggio.


Oltre che per un restauro del paesaggio rurale, il progetto nasce anche per dare supporto e merito all'importante sforzo del volontariato locale nel mantenere e valorizzare le aree di interesse e l'Anello di Pinzano (CAI 822) che lungo il suo percorso attraversa ben due delle aree interessate dal progetto.
L'arrivo delle caprette al colle non impedisce il fatto di poterlo visitare, anzi vuole essere un incentivo a questo.

Visit Pinzano è un progetto di
S.O.M.S.I. Pinzano al Tagliamento
via XX Settembre, 30 - 33094 Pinzano al Tagliamento PN

Mail: somsi.pinzano@gmail.com

 

en_badge_web_generic.png

Scopri la nostra applicazione:

 

© 2020 - S.O.M.S.I. Pinzano al Tagliamento

Iscriviti alla nostra newsletter!