Stazione Ferroviaria 

Audioguida - Stazione Ferroviaria

STORIA

La linea da Casarsa a Gemona passando per Pinzano iniziò ad essere ipotizzata già nel 1879 per collegare Portogruaro a Gemona e quindi Venezia all’Austria.

La stazione di Pinzano venne inaugurata il 16 gennaio 1912 con l’apertura del tratto ferroviario che collegava il paese a Spilimbergo provenendo da Casarsa.

Solo il 1º novembre 1914 la stazione venne collegata con quella di Gemona, completando così l'intera linea ferroviaria Gemona del Friuli - Casarsa. Il 28 ottobre 1930, invece, la stazione viene collegata a Sacile completando il tratto ferroviario Sacile-Pinzano.

La stazione ha avuto una grande importanza durante le Guerre Mondiali.

Punto strategico nevralgico per i nazisti nella Seconda Guerra Mondiale, molti treni con prigionieri di guerra diretti in Germania ed in Polonia, transitavano o si fermavano alla stazione di Pinzano in quanto il paese era occupato stabilmente da truppe tedesche.

Sempre durante la seconda guerra mondiale era stata istituita, in un casello non lontano dalla stazione, un’ulteriore fermata provvisoria destinata al carico e scarico di rifornimenti, di prigionieri di guerra (tra cui i partigiani di Pinzano e delle zone limitrofe) e per facilitare l'arrivo e la partenza dei militari dal Col Pion e dal Ponte dove erano stabiliti i nazisti.

La fermata, denominata “Pinzano Tempio Ossario” si trovava in una piccola scarpata, subito dopo la galleria che la divide dalla Stazione di Pinzano, in direzione Gemona e venne soppressa alcuni anni dopo la guerra.

Nel 1967 viene dismesso al traffico passeggeri il tratto che collega Pinzano a Casarsa, e nel 1987 anche al traffico merci.

Rimane invece in funzione il tratto tra Pinzano e Gemona, così come il collegamento con Sacile.

La tratta Pinzano-Gemona fu gravemente danneggiata dal terremoto del 1976.

Ciò nonostante la stazione pinzanese e le linee ad essa connessa svolsero una funzione di primaria importanza a ridosso del sisma per l’arrivo dei soccorsi e dei materiali necessari alla ricostruzione e alla gestione quotidiana degli sfollati.

Il dirigente centrale operativo della linea Gemona-Sacile era localizzato nella stazione di Pinzano.

Qui l’ultima linea in servizio presso la stazione era costituita da un binario unico non elettrificato.

Il 6 luglio 2012 però, nei pressi della stazione di Meduno (posta sulla linea Sacile-Pinzano), si è verificato lo sviamento di un treno a causa di una frana sulla sede ferroviaria. Di conseguenza, il servizio ferroviario è stato sospeso e convertito in un autoservizio sostitutivo.

LA RIAPERTURA

Allo stato attuale ci sono forti pressioni da parte della popolazione locale per la riapertura del servizio ferroviario e non da meno della stazione.

La riapertura della Sacile-Gemona si concretizzerà nel 2018, e vedrà l'attivazione di un servizio misto tpl-turistico.

Molteplici sono le ipotesi di ripristino delle linee, da un riutilizzo commerciale per lo spostamento delle merci (ad esempio la tratta Portogruaro – Gemona, riducendo al minimo il numero di fermate) a quello che vedrebbe invece la linea Casarsa - Gemona riaprire con una vocazione principalmente turistica (tra cui l’ipotesi di una metropolitana a cielo aperto o di superfice).

Un’ulteriore ipotesi avanzata è anche quella della Circolare Pordenonese, ovvero ripensare le tratte esistenti come un anello tra Sacile, Casarsa e Pinzano, passando per Pordenone e Maniago, al fine di favorire la mobilità della fascia pedemontana.

Indipendentemente dalle scelte gestionali e politiche, che attualmente vedono la Regione interessata dai Sindaci della tratta, dialogare con le Ferrovie dello Stato, permane inoltre il forte interesse di archeologia industriale dei diversi manufatti situati lungo le linee.

PISTA CICLABILE e ANELLO CAI

Data la sua posizione e l'ampio parcheggio, la stazione è un punto di partenza ideale per l'anello di Pinzano (CAI 822), infatti a poche centinaia di metri si trova l'Ossario Germanico e le postazioni della Guerra Fredda.

Dalla stazione transita anche la pista ciclabile FVG 3.

Visit Pinzano è un progetto di
S.O.M.S.I. Pinzano al Tagliamento
via XX Settembre, 30 - 33094 Pinzano al Tagliamento PN

Mail: somsi.pinzano@gmail.com

 

en_badge_web_generic.png

Scopri la nostra applicazione:

 

© 2020 - S.O.M.S.I. Pinzano al Tagliamento

Iscriviti alla nostra newsletter!